LEGGERE E CONOSCERE GLI INGREDIENTI DELL’ETICHETTA

27 Marzo 2014

 

Lo strumento più completo, semplice e facilmente accessibile per effettuare una scelta di consumo consapevole in materia di cosmetici è l’Etichetta.

Per legge l’etichetta deve riportare una serie di informazioni obbligatorie utili per il consumatore, al fine di un uso sicuro e corretto del prodotto.

Queste informazioni sono:

1.   l’elenco degli ingredienti (che comprende anche l’eventuale indicazioni delle sostanze identificate come possibili allergizzanti);

2.   la data di durata minima;

3.   il cosiddetto PAO (Periodo Post Apertura) e le avvertenze previste dalla legge.

1) L'elenco degli ingredienti contenuti nel cosmetico (preceduto dalla parola “ingredienti” o “ingredients”) deve elencare  in ordine decrescente di peso al momento dell’incorporazione tutte le sostanze che raggiungono concentrazioni superiori o uguali all’1%. Le denominazioni degli ingredienti sono riportate usando un codice internazionale, detto INCI (International Nomenclature for Cosmetic Ingredients) valida in tutta europa e nella maggior parte dei paesi del mondo. Questa nomenclatura è per lo più in inglese ma contiene alcuni termini in latino (riferiti ai nomi botanici ed a quegl'ingredienti presenti nella farmacopea), mentre per i coloranti si utilizzano le numerazioni secondo il Colour Index (es. CI 45430)

 

2)La normativa stabilisce che se la data di durata minima del prodotto cosmetico è inferiore ai 30 mesi, questa vada necessariamente riportata in etichetta. Si tratta della data alla quale il prodotto, opportunamente conservato, continua a soddisfare la sua funzione iniziale e rimanere sicuro. Questo periodo va indicato con la dicitura “Usare preferibilmente entro ...” seguita dall’indicazione di mese e anno.

 

3) L’indicazione della data di durata minima non è obbligatoria per i prodotti cosmetici che hanno una durata superiore ai 30 mesi, in questo caso vi è l’obbligo di indicare in etichetta il PAO (Period After Opening – Periodo dopo l’apertura), periodo di tempo in cui il prodotto, una volta aperto, può essere utilizzato senza effetti nocivi per il consumatore. Il PAO è importante perché il contatto con l’ambiente esterno potrebbe alterare le caratteristiche del prodotto nel tempo (per esempio, modificarne colore o consistenza oppure favorire la contaminazione microbica).

Il noto simbolo che suggerisce questa informazione è un vasetto aperto su cui è apposta la durata in mesi del prodotto dopo l’apertura, scritta in cifre, seguita dalla lettera “M”.